A novembre i lavori preparatori per i pontili: già ultimate le banchine

I lavori di costruzione per la realizzazione del nuovo Porto Turistico di Capo d’Orlando proseguono nel pieno rispetto delle tempistiche programmate dalla Direzione Lavori.

A dichiararlo è la Porto Turistico di Capo d'Orlando S.p.A. in un comunicato stampa.

I lavori, avviati nel 2015 hanno raggiunto, si legge, una percentuale del 70% di avanzamento nel pieno rispetto del cronoprogramma. L’imponente opera è supportata da un team di lavoro all’altezza delle aspettative che, grazie alle strutture finora realizzate, dimostra di essere preciso ed affidabile, esempio concreto di come, anche in Sicilia, sia possibile realizzare opere pubbliche nel pieno rispetto dei tempi. Allo stato attuale, lo specchio acqueo del bacino portuale ha ormai assunto la sua conformazione definitiva, così come il bacino della Cava di Mercadante, mentre prosegue la realizzazione degli edifici che ospiteranno tutti i servizi e le attività commerciali presenti nel futuro marina. Entro il mese di marzo 2017, secondo l’architetto Giuseppe Mangano, presidente del Consorzio che si occupa della realizzazione del porto, saranno collocati i pontili galleggianti, destinati all’ormeggio delle imbarcazioni. L’assegnazione dei posti barca invece è già iniziata nel mese di giugno presso l’Ufficio Commerciale presente all’ingresso del marina, sulla Strada Provinciale 147, sempre pronto ad accogliere visitatori e diportisti interessati ad approfondire le possibili soluzioni per ormeggiare la propria imbarcazione.

Procedono secondo programma anche i lavori nell’area della banchina di riva che accoglierà le diverse attività commerciali, in totale 27 spazi di metratura dai 50 ai 100 mq, per fornire ai diportisti, ai turisti ed alla cittadinanza di Capo d’Orlando una tipologia molto diversificata di prodotti e servizi. All’ufficio commerciale del marina sono già giunte molte richieste per gli spazi e a breve incominceranno le selezioni per la loro assegnazione, vi è tuttavia ancora la possibilità di inviare le manifestazioni di interesse.