Il Sindaco: Il porto avrà l'attracco aliscafi. Ustica Lines già interessata?

Il porto di Capo d’Orlando avrà l’attracco per gli aliscafi.

La “Porto Turistico Capo d’Orlando Spa”, società concessionaria per la costruzione e gestione della struttura presenterà presumibilmente entro dieci giorni, il progetto di variante all’amministrazione comunale guidata dal sindaco Franco Ingrillì, che sarà vagliata dall’ingegnere Michele Gatto, Responsabile Unico del Procedimento (RUP) e dalla Regione. L’amministrazione comunale del centro paladino si attivò prontamente  affinchè “Capo d’Orlando Marina” fosse dotata di un attracco per gli aliscafi in grado di garantire il collegamento veloce con le isole Eolie, lo scorso 6 ottobre, con una nota firmata dal RUP Gatto ed inviata alla direzione lavori ed alla società concessionaria, rappresentò l’indicazione di predisporre ogni atto necessario e propedeutico alla realizzazione di un molo per l’attracco di tutte le tipologie di imbarcazioni, compresi gli aliscafi, i catamarani e le imbarcazioni monocarena cosicchè il porto potesse usufruire di un collegamento veloce con le isole minori, attività di rilevante interesse per lo sviluppo dell’intero territorio.

“Capo d’Orlando Marina, la cui inaugurazione è prevista per giugno 2017- afferma il primo cittadino Ingrillì- avrà l’attracco per gli aliscafi e la nota datata 6 ottobre fa chiarezza in ordine ai passaggi compiuti in questo senso dall’amministrazione”. “E’ evidente – prosegue il sindaco– l’interesse di dotare un’opera strategica come quella di contrada Bagnoli di tutte le strutture ed i servizi necessari al suo pieno funzionamento, siamo perfettamente consapevoli che buona parte dello sviluppo economico di Capo d’Orlando e del suo comprensorio passa dal porto”.” L’attracco per gli aliscafi, quindi, non solo ci sarà – conclude Ingrillì– ma alcune compagnie di navigazione si sono già fatte avanti perchè interessate ad avviare il servizio. Sembra infatti che Ustica Lines S.p.A, previa autorizzazione della tratta da parte della Regione, stia conducendo una trattativa con la ditta appaltatrice per l’attivazione di un servizio di linea continuo fra il centro orlandino e l’arcipelago delle Eolie, collegamento al momento presente solo nel porto di Milazzo”.

Sull’argomento lo scorso novembre era intervenuto anche il consigliere comunale Aldo Sergio Leggio, presentando un’interrogazione scritta allo scopo di conoscere tra l’altro, si legge nell’atto ispettivo, “ Se il sindaco avesse intenzione di intervenire convocando la ditta appaltatrice, la direzione lavori e l’ufficio tecnico comunale  per le necessarie variazioni progettuali da concordare con gli stessi, per l’edificazione del molo necessario per gli attracchi degli aliscafi , dotando quindi il costruendo porto anche di tale servizio, poiché la mancata costruzione determinerebbe una forte menomazione dei servizi offerti da tale struttura, con conseguente perdita di visitatori”.  La costruzione, avviata nel 2015, ha raggiunto una percentuale del 70 per cento di avanzamento secondo il crono programma stabilito, già avviati i lavori preparatori per i pontili ed ultimate le banchine.