A metà giugno ospiterà le prime imbarcazioni. Nella seconda settimana di luglio l'inaugurazione

Le opere a mare, giunte ad un completamento pari al 90% sono quasi ultimate. Nel contempo stanno avanzando anche le opere a terra, con un completamento pari al 75%.Si sta procedendo con il posizionamento di chilometri e chilometri di tubazioni e cavidotti che raggiungono ogni angolo del marina.

A dichiararlo la società che gestirà il nuovo approdo turistico di Capo d'Orlando. Enrico Bertacchi, CEO della MP Network, infatti, ci ha dichiarato che già per la metà di giugno sarà possibile ospitare le prime imbarcazioni nello specchio di mare interno mentre è previsto nella seconda settimana del mese di luglio l'evento dell'inaugurazione.

Manca dunque davvero poco ormai per vedere attraccate le prime imbarcazioni sui numerosi pontili galleggianti.

Intanto i lavori proseguono sulla terraferma. Sono numerose le imponenti strutture che pian piano stanno vedendo la luce. Lo scheletro del porto è già ben visibile e a constatare ciò, nei giorni passati, è stata lo stesso consiglio comunale di Capo d’Orlando che ha approfittato di una giornata di sole per recarsi al cantiere per monitorare la situazione. Tutti si sono detti molto soddisfatti per quanto fatto fino ad ora e le premesse per la conclusione dei lavori nei tempi stabiliti sono delle migliori. Capo d’Orlando Marina rappresenterà non solo un porto turistico all’avanguardia, ma un punto vitale per l’economia di tutto il territorio nebroideo.